Letteratura e Narrativa la bottega dello speziale

Inserito il 10 gennaio, 2018 | da Andrea Camporese

0

La Bottega dello Speziale di Roberto Tiraboschi

Roberto Tiraboschi (scrittore e sceneggiatore italiano classe ’51), firma nel 2016 La Bottega dello Speziale, atteso seguito de La Pietra per gli Occhi.

La Bottega dello Speziale: la trama

Anno 1118 di Nostro Signore. Sono trascorsi dodici anni dagli eventi narrati ne La Pietra per gli Occhi ed Edgardo, sconfitto come uomo e come scriba, abbandonata la tonaca ormai conduce una vita tranquilla al servizio di una nobile famiglia veneziana, i Grimani, in qualità di scriba e revisore dei conti del ricco signore commerciante.

La sua vista non è migliorata naturalmente, ma l’utilizzo delle sorprendenti “pietre per gli occhi” (precursori dei moderni occhiali), gli permettono di eseguire il suo lavoro con precisione e soddisfazione. Le giornate scorrono relativamente tranquille, finché alcuni eventi non sconvolgono la vita della famiglia Grimani fin nelle fondamenta. Il primo fatto, è un dramma legato all’incapacità della moglie di Grimani di restare incinta, dopo la morte del primogenito a pochi mesi dal parto. Il secondo evento è la scomparsa della sorella della donna (la giovane Costanza), in circostanze del tutto inspiegabili. Soprattutto questo secondo evento coinvolge direttamente Edgardo, dato che era responsabile di Costanza quando questa è scomparsa, e così il giovane promette alla famiglia che lo ha tolto dalla strada di ritrovarla e riportarla all’ovile.

Il romanzo si trasforma ben presto in un giallo di ambientazione storica, dove non vengono lesinate le descrizioni dell’epoca (per esempio scopriamo la nascita della tradizione del Carnevale e cosa questo rappresentava, una sorta di orgia costante per le strade di Venezia). Non mancano nemmeno i personaggi primari e comprimari, che accompagnano il lettore dall’inizio alla fine. Facciamo così la conoscenza di Magister Abella, unica donna a esercitare la professione del medico, di Sabbatai, deforme speziale che Edgardo frequenta per le miscele a base di oppio, che lo aiutano a soffocare un dolore più esistenziale che fisico, di Alvise e sua madre, poveri aiutanti in casa Grimaldi.

Ancora una volta Tiraboschi ci regala una romanzo decisamente interessante e coinvolgente, che ci racconta di com’era la splendida città lagunare agli albori della sua storia.

download kindledownload libro

Condividi:
La Bottega dello Speziale di Roberto Tiraboschi Andrea Camporese

Recensione

Voto LibriPDF:

5


User Rating: 0 (0 votes)

Tags: , ,


Autore recensione

Andrea Camporese

Ingegnere nell'ambito dell'energia, fonti rinnovabili, recuperi energetici, efficienza, con la passione per la lettura.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑