Letteratura e Narrativa

Inserito il 14 gennaio, 2014 | da Elena Porta


Il tuttomio

image_pdf

Il tuttomio è il controverso romanzo di Camilleri uscito nel 2013 e recensito dai fans come il frutto di uno “svarione” dell’autore. Infatti l’autore, che deve il suo successo ai racconti polizieschi su “Il commissario Montalbano” e che ha abituato i suoi fans a romanzi siciliani dalla parlata agrigentina, scandita da proverbi ed espressioni dialettiche, in questo romanzo si è totalmente rinnovato.

Per questo lo consiglio anche a chi non ha mai letto Camilleri.

Attraverso l’uso di un italiano formale e di una scrittura essenziale e al contempo ironica al punto giusto  fa entrare i lettori nell’universo della  protagonista: Arianna. Una donna segmentata, dotata di una funesta bellezza, e al contempo segnata da esperienze che ne hanno frantumato l’essere: una donna in grado di suscitare brama di sesso compulsivo e selvaggio misto ad un innocenza fanciullesca, quasi disarmante.

Gli uomini che compaiono nella sua vita sono artefici del suo destino o marionette nelle sue mani.

La trama è incentrata sulla convivenza tra la donna e Giulio, un uomo benestante di oltre sessant’anni.

Incontrati per caso, scoprono di avere entrambi bisogno l’uno dell’altro per ragioni diverse. Arianna così fragile ed indifesa ma anche così sadicamente bella ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lei; Giulio, uomo ricco e solo, soffre la mancanza di una compagna al suo fianco che gli restituisca la vitalità persa e la luce della gioventù.

Giulio vuole darle tutto di lui, ma a causa di un terribile incidente che le è costato la virilità, non può darle tutto. Così per amore sincero verso la sua donna-bambina, le organizza ogni giovedì un incontro con uomini che sanno darle quello che lui non può più darle. Ma fissa precise ed inviolabili regole a questi incontri.

Tra imprevisti e pseudo-innamoramenti questo romanzo di poche ma gustose pagine vi terrà appesi al filo finché non l’avrete concluso.

Il titolo del romanzo si riferisce ad una tana o buco dei segreti di cui Arianna non ha mai parlato a nessuno. Si rifugia in quella stanza rigorosamente da sola, per raccontare alla sua migliore amica – bambola Stefania –  i suoi pensieri più segreti e le sue perversità mentali. Un personaggio unico e contraddittorio, che vi farà riscoprire il lato più nascosto dell’umanità, quello non civilizzato, quello rimasto istintivo e primordiale.


image_pdf
Condividi:
Il tuttomio Elena Porta

Recensione

Voto LibriPDF:

4.3


User Rating: 2.9 (2 votes)

Tags: ,


Autore recensione



Back to Top ↑