La Luna di Oriana di Oriana Fallaci

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 21 Marzo 2024

La Luna di Oriana della giornalista e scrittrice fiorentina Oriana Fallaci, scomparsa nel 2006, è un libro edito nel 2018 dall’editore Rizzoli nella collana Saggi. Si compone di 330 pagine, disponibile in versione cartacea o ebook.

Chi ha letto il libro “Se il Sole muore” che Oriana Fallaci scrisse per raccontare la vita degli astronauti che per primi sbarcarono sulla Luna, ritroverà in La Luna di Oriana, libro pubblicato postumo, fatti e personaggi di quel primo volume.

La Luna di Oriana: la recensione

la luna di oriana pdf copertina


In La Luna di Oriana sono raccolti scritti, interviste, testi inediti dedicati in primis a quello che, nel luglio del 1969, fu un evento storico: lo sbarco del primo uomo sulla superficie lunare. Oriana, che da anni frequenta gli astronauti che si preparano per quel volo e quelli che seguiranno, racconta l’emozione, l’incredulità, la paura di quel giorno, quando Neil Armstrong divenne il primo uomo a posare i piedi sulla Luna.

Un evento che segnò un’epoca e che fu narrato minuto per minuto dalla Fallaci da Cape Kennedy, ma il libro racconta molto di più.

Attraverso questa inedita raccolta di scritti ne La Luna di Oriana il lettore può comprendere meglio chi erano gli astronauti addestrati per anni a raggiungere la Luna, la loro emozione nel camminare sulla sua superficie, la delusione di chi-era sempre uno dei tre-doveva invece solo orbitare, cioè attendere gli altri due e non sbarcare sulla Luna.

Tra i tanti amici astronauti c’è Charles Conrad, chiamato familiarmente “Pete”, il terzo uomo a mettere piede sulla Luna. Ad Oriana, in cambio di una battuta da dire prima di saltare dalla scaletta sulla Luna, promise un sacchettino di polvere di Luna. Al suo ritorno, detta l’ironica battuta, fece toccare alla scrittrice gli attrezzi utilizzati sulla Luna, ancora ricoperti di polvere luminescente, per poi chiederle di lavarsi le mani. Un gesto inutile e cattivo-non le portò mai un sacchettino di polvere di Luna-che Oriana Fallaci racconta anche ne “Se il Sole muore” e accenna in “Lettera a un bambino mai nato”.

Quella fu la fine di un’amicizia, ma molti furono gli astronauti con cui Oriana rimase in buoni rapporti, mentre nei suoi articoli raccontava le loro vite, la loro dura preparazione prima di far parte finalmente di una missione, ma anche i rischi, come quelli dell’Apollo 13 i cui membri si salvarono solo miracolosamente.

In La Luna di Oriana, Oriana Fallaci racconta anche il punto di vista degli scienziati, degli ingegneri, di chi già allora, alla fine degli anni Sessanta, guardava oltre la Luna: ad esempio su Marte, per scoprire se esistesse l’acqua e se fosse possibile una qualche forma di vita, o esplorando tutti i pianeti in quello che allora veniva chiamato il “Grand Tour” per sapere, per esempio, di cosa erano fatti gli anelli di Saturno.

In La Luna di Oriana da un lato traspare il lato umano, la familiarità con gli astronauti-alcuni furono anche nella sua villa in Toscana, ospiti dei genitori Edoardo e Tosca Fallaci, dall’altro i progetti per il futuro, un futuro che per chi legge è già passato, si parla infatti degli anni Settanta-Novanta, ed è strano capire come molte idee siano poi state abbandonate, come quella dei viaggi turistici su Marte.

Oriana Fallaci seguì le missioni spaziali fin dal 1964, regalando attraverso libri ed articoli, da ultimo con La Luna di Oriana ritratti di astronauti noti come Aldrin ad altri che lo furono meno ma non per questo contarono meno per la riuscita delle diverse missioni.

Il libro La Luna di Oriana è corredato anche da alcune immagini degli astronauti, dei soggiorni in Toscana, della scherzosa tessera dell’associazione internazionale delle tartarughe, di cui faceva parte la scrittrice con molti astronauti suoi amici, un’associazione inesistente, nata per scherzo, ma che testimonia il grado di familiarità della Fallaci con gli astronauti.

La Luna di Oriana è da leggere e conservare, per questo 2019 che segna il cinquantesimo anniversario dello sbarco del primo uomo sulla Luna.

La Luna di Oriana riprende il filo de “Se il Sole muore”, da non perdere per tutti coloro che hanno amato quel libro e i protagonisti che fecero la storia, mettendo piede sulla superficie della Luna.

La Luna di Oriana libro

clicca sul bottone in basso se sei interessato al libro La luna di Oriana in formato libro

download libro

La Luna di Oriana kindle

clicca sul bottone in basso se sei interessato al libro La luna di Oriana in formato kindle

download kindle

Accedi alla libreria

Clicca sul pulsante in basso per accedere a tutta la libreria. (Le librerie non fanno parte del nostro sito e le promozioni cambiano nel tempo, consigliamo sempre di leggere bene tutte le condizioni.)

Accedi alla libreria Audio

Clicca sul pulsante in basso per accedere a tutta la libreria audio. (Le librerie audio non fanno parte del nostro sito e le promozioni cambiano nel tempo, consigliamo sempre di leggere bene tutte le condizioni.)

Lara Zavatteri
Latest posts by Lara Zavatteri (see all)

Condividi:

Lascia un commento

Vuoi leggere e scaricare libri gratis?

X