Viaggi guida forli e cesena

Inserito il 14 febbraio, 2018 | da admin

0

La provincia di Forlì-Cesena di TCI

La collana verde del Touring Club Italiano (lo ricordiamo, un’istituzione fondata nel 1894 per promuovere il turismo), nel 2010 si è arricchita di un nuovo volume relativo alla Provincia di Forlì e Cesena.

Guide d’Italia: Forlì e Cesena

Se fino al 1992 il capoluogo di provincia era Forlì (targa FO, per i nostalgici), col distacco di Rimini a formare provincia a sé stante, il capoluogo si è sdoppiato comprendendo anche Cesena e modificando la targa in FC (nel 1999).

Inserita in un contesto paesaggistico meraviglioso, a livello amministrativo la Provincia di Forlì-Cesena si trova stretta fra Bologna, Ravenna e Rimini: offre quindi numerose possibilità di escursione culturale, enogastronomica e paesaggistica. Infatti, a livello geografico è circondata da un lato dai contrafforti dell’Appennino tosco emiliano, che a sud ne segnano il naturale confine, e dall’Adriatico, che a nord-est si esprime con tutte le sue infinite possibilità a Cesenatico, località balneare nota fin dai tempi dell’Antica Roma.

forli cesena guida retro

Il territorio romagnolo (la zona sud dell’Emilia Romagna, cui Forlì e Cesena appartengono) non ha certo bisogno di biglietti di presentazione. In particolare la Provincia di Forlì-Cesena presenta sul suo territorio non annovera solo attrazioni di carattere paesaggistico, già sopra ricordate (l’Appennino è vicinissimo, con tutte le sue valli i suoi boschi e la sua flora e fauna, e l’Adriatico a pochi minuti di auto), ma anche culturali.

La zona è infatti ricca di testimonianze del passato, gloriose nella loro magnificenza quanto facili da raggiungere. Se si considera che a pochi chilometri si trovano anche città come Ravenna, Faenza, Rimini, Bologna, San Marino, è facile comprendere come la zona di Forlì e Cesena sia collocata in una posizione più che felice, ideale per chi vuole vivere in una zona tranquilla ma vicina ai grandi centri e a paesaggi naturali mozzafiato.

Forlì, con i suoi circa 110.000 abitanti, è una piccola cittadina di impianto romano (Forum Livii, era il suo antico nome, ovvero il Mercato di Livio), che si è sviluppata nel corso dei secoli e che, come la maggior parte delle città italiane grandi e piccole presenta una notevole commistione di stili. L’architettura che principalmente la contraddistingue è di carattere religioso, con le sue numerosissime chiese (non si dimentichi Santa Croce).

Cesena, invece, conta circa 96.000 abitanti ed è anch’essa una città di origine romana (non è certa l’origine del nome, che potrebbe essere stato Curva Caesena), anche se l’impronta non è quella a caratteristico Cardo e Decumano, ovvero le due vie che tipicamente si incrociavano nel centro cittadino e dividevano l’abitato in quattro settori: il Cardo in direzione nord-sud e il Decumano in direzione est-ovest.

Se Forlì è decisamente caratterizzata da chiese e abbazie, Cesena è invece caratterizzata dalle biblioteche, alcune di grande pregio.

La Provincia di Forlì-Cesena libro

clicca sul bottone in basso se sei interessato al libro La Provincia di Forlì-Cesena in formato libro

download libro

La Provincia di Forlì-Cesena pdf

clicca sul bottone in basso se sei interessato al libro La Provincia di Forlì-Cesena in pdf

Condividi:
La provincia di Forlì-Cesena di TCI admin

Recensione

Voto LibriPDF:

5


Tags: ,


Autore recensione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑