I giusti di Jan Brokken

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 20 Maggio 2024

I giusti di Jan Brokken è un libro pubblicato nel 2020 dall’editore Iperborea nella collana Narrativa. Ha 636 pagine illustrate, disponibile cartaceo o ebook.

I giusti: la trama

I Giusti tra le nazioni sono coloro che, non ebrei, hanno in modi differenti aiutato la popolazione ebraica durante la seconda guerra mondiale. Alcune delle persone che sono state riconosciute giuste si conoscono da tempo, è il caso di Oskar Schindler, figura resa nota dal film “Schindler’s List” o l’italiano Giorgio Perlasca. Ci sono però altri giusti la cui storia merita di essere raccontata.

i giusti pdf


In I giusti Jan Brokken fa proprio questo, narrando la storia vera accaduta al direttore della Philips in Lituania durante il secondo conflitto mondiale, ovvero Jan Zwartendijk. Da uomo d’affari Jan si trova quasi per caso a diventare console onorario di Kaunas, capitale della Lituania. Sarà questo fatto a determinare il destino di molti ebrei che riuscirà a mettere in salvo. Già, perché l’incarico che gli è stato dato gli consentirà, sempre rischiando in prima persona, di dare una speranza a molti ebrei che non ne avevano più una, grazie anche ad altri consoli ed ambasciatori.

I giusti di Jan Brokken è un libro che racconta la storia di uno dei giusti, appunto Jan, e di chi lo aiutò nell’impresa di cercare di salvare quanti più ebrei possibili, firmando i visti per il loro espatrio e aiutandoli in tutti i modi a lasciare la Lituania. Una storia che è frutto di un lavoro di documentazione e di testimonianze dei figli di Jan e di coloro che lo aiutarono, facendo in modo che circa ottomila ebrei potessero avere una speranza, lasciando il Paese prima che fosse troppo tardi ed i nazisti li deportassero verso i campi di sterminio.

I giusti di Jan Brokken in questo modo racconta la storia di un giusto-il titolo gli è stato conferito nel 1997, postumo-una storia che finora non si conosceva e che evidenzia l’importanza di trovare le vicende di chi durante la seconda guerra mondiale si oppose all’ingiustizia delle leggi razziali e rischiò in prima persona per aiutare intere famiglie di ebrei che, altrimenti, avrebbero certamente trovato la morte per mano dei tedeschi.

Una storia mai raccontata e un giusto che si può conoscere grazie a queste pagine, corredate da fotografie, per non dimenticare che, anche nel momento forse più buio della Storia del Novecento il bene c’era e in alcuni casi, come questo, è stato determinante per salvare moltissime vite.

Giovanni

Condividi:

Lascia un commento