Una distesa infinita. Ultime lettere di Vincent Van Gogh

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 20 Maggio 2024

Una distesa infinita. Ultime lettere di Vincent Van Gogh è un libro edito nel 2008 dall’editore Passigli per la collana Le occasioni. Ha 128 pagine, disponibile cartaceo.

Una distesa infinita: la recensione

una distesa infinita pdf copertina


Vincent Van Gogh in questa raccolta di lettere è l’ultimo Van Gogh, quello che era nel 1890, l’anno della sua morte. Da sempre Vincent aveva l’abitudine di scambiare lettere con il fratello Theo e in vita sua scrisse moltissime epistole (solo a Theo circa 600) confluite in vari testi. Questo è uno di quelli, con lettere dell’ultimo periodo del pittore olandese, scritte in un arco di tempo tra il maggio e il luglio 1890, l’estate in cui morirà dopo essersi sparato tra i campi di grano che tanto amava.

C’è quindi tutta la tristezza e allo stesso tempo il non aspettarsi più nulla di Van Gogh, che ha conosciuto la ferocia della gente che non lo comprende, né lui né la sua pittura, troppo “avanti” per i suoi contemporanei, c’è già stata l’esperienza di convivenza con Gauguin, pittore che poi se ne andrà lasciandolo solo e quella all’interno di un manicomio.

Una distesa infinita. Ultime lettere di Vincent Van Gogh è però anche l’epistolario di un uomo che nonostante tutto, ancora molto giovane-morirà a nemmeno 40 anni- sa ancora cogliere il bello in un fiore, in un paesaggio, nei piccoli e grandi particolari che hanno fatto eccelsa la sua pittura. Insomma c’è sì il pessimismo, ma c’è anche, nel poter leggere queste lettere, la possibilità di conoscere la personalità di Vincent Van Gogh come uomo, ma anche come pittore quando parla di tecniche pittoriche e di arte. Si parla dei suoi affetti, delle sue piccole gioie, anche se ciò non basterà a fargli apprezzare abbastanza la vita che aveva ancora tutta davanti a sé.

Ed ecco che in “Una distesa infinita. Ultime lettere” Vincent Van Gogh racconta la sua distesa infinita, i famosissimi campi di grano, i covoni, la campagna che spazia fin dove l’occhio può arrivare, con i gialli, i verdi, i colori tipici dell’arte di Van Gogh.

Una raccolta di lettere che parla dell’uomo e del pittore, della pittura e del suo vivere quotidiano, per chi ama questo pittore purtroppo mai capito dai sui contemporanei, divenuto grande solamente dopo la sua morte grazie a quadri bellissimi ed indimenticabili.

Da non perdere per chi ama e vuole conoscere meglio il genio di Vincent Van Gogh attraverso le sue parole.


Ricevi libri gratis e sconti esclusivi in email
Abbiamo rilevato qualche problema
Complimenti e buona lettura!
Giovanni
Latest posts by Giovanni (see all)

Condividi:

Lascia un commento

Vuoi scaricare libri gratis?

X