Classici shosha pdf

Pubblicato: 9 febbraio, 2018 | by Andrea Camporese

0

Shosha di Isaac B. Singer

Un classico! come altrimenti definire Shosha di Isaac B. Singer, pubblicato nel 1970 e edito in Italia in innumerevoli versioni e collane.

Shosha: la trama

Ghetto di Varsavia nel fumoso inizio Novecento. Qui, fra riti primordiali e tradizioni che fanno ancora da cordone ombelicale fra il vecchio e il nuovo, crescono due ragazzini, uniti da quell’affetto sincero e reciproco che solo i bambini sanno provare: Aaron Greidinger, figlio del rabbino, e Shosha, una bimba che a causa di una misteriosa malattia è rimasta in coma per parecchio tempo. La malattia e il sonno la hanno alla fine lasciata tornare ai suoi cari, ma profondamente cambiata nel corpo e nella mente.

shosha retro

Gli anni passano e Aaron lascia Varsavia per poi farvi ritorno, scrittore in erba ma dalle indiscutibili doti, con al seguito uno stuolo di donne più o meno di buon costume. Ecco che Singer ci presenta figure memorabili come Dora Stolnitz che finirà travolta dalla sua stessa fede comunista con le grandi purghe staliniane, oppure Celia, ebrea ricca e spregiudicata che darà a Aaron la sua protezione quasi materna. Ma soprattutto Betty Slonim, l’attrice americana che recita in yiddish.

Aaron ritrova però anche Shosha in uno stato di perenne attesa. Shosha è sempre la bambina di allora. La sua parola è più sciolta, ma il suo candore è immutato. Tanto Betty è intelligente, forte e affascinante, altrettanto Shosha è fragile, remissiva e indifesa. Quale oscura umana ragione inchioda dunque Aaron a questa irragionevole lealtà che gli impedisce di far soffrire la sua piccola appassionata amica?

Eccellente libro che riesuma odori di strade perdute, umori irripetibili, tutto l’incantesimo di un mondo in procinto di essere spazzato via, il fremito di ideologie che si scontrano e s’involvono, il fascino disperato di una cultura che non vuole morire. Ma che soprattutto s’impone come un mirabile romanzo d’Amore.

Singer è nato a Radzymin, in Polonia, nel 1904, ed è morto a Miami nel 1991.

Condividi:
Shosha di Isaac B. Singer Andrea Camporese

Recensione

Voto LibriPdf:

5


Tags: , ,


La recensione è stata curata da:

Andrea Camporese

Ingegnere nell'ambito dell'energia, fonti rinnovabili, recuperi energetici, efficienza, con la passione per la lettura.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑