Me ne frego del giudizio degli altri di Sarah Knight

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 22 Maggio 2024

Me ne frego del giudizio degli altri di Sarah Knight è un libro pubblicato nel 2019 da Macro Edizioni per la collana Essere Felici. Ha 256 pagine ed è disponibile cartaceo.

Me ne frego del giudizio degli altri: la recensione

me ne frego del giudizio degli altri pdf copertina


Il libro si apre con una frase che hanno pensato tutti quelli per cui il giudizio degli altri conta troppo, ovvero “Non c’è niente che non vada in voi”. In “Me ne frego del giudizio degli altri” Sarah Knight insegna, con umorismo, a non credere di essere sbagliati solo perché siamo diversi dagli altri, siamo unici e non fuori posto. Si tratta di un manuale che aiuta a liberarsi dai tanti condizionamenti che la società ci impone per “andare bene”, per essere accettati e non guardati storto se solo facciamo, pensiamo o agiamo in maniera differente dalla massa.

In primis dunque Sarah Knight sottolinea che in noi non c’è nulla di sbagliato, sembra banale ma è ciò che pensano tutti coloro che si sentono la “pecora nera” di un nucleo famigliare, o di un gruppo di amici o colleghi di lavoro.

Il manuale è diviso per capitoli, tra i punti principali accettarsi e volersi bene così come si è e avere fiducia in se stessi, oltre naturalmente a dare meno peso a ciò che pensano gli altri. Già, ma come?

Me ne frego del giudizio degli altri di Sarah Knight insegna a trasformare il nostro modo di pensare, vedendo noi stessi come persone speciali, capaci di mutare i punti deboli in aspetti di forza, ma anche di ragionare in maniera anticonformista quando la società è per la maggior parte conformista. Ancora, spiega perché la perfezione non è cosa buona, perché tanto non si raggiungerà mai e poi mai considerando tutti gli aspetti della nostra vita, per cui meglio essere imperfetti e felici che affannarsi ad essere perfetti ma sempre delusi o arrabbiati.

Quindi in Me ne frego del giudizio degli altri di Sarah Knight s’insegna come tirar fuori il nostro vero essere, senza paura che agli altri possa non piacere, anche con un po’ di sano egoismo, senza temere di essere rifiutati e poi, nel caso, l’importante è essere autentici. Spiega anche come gli altri, la società proverà a farci cambiare idea, a smontare i nostri progetti anticonformisti con una moltitudine di opinioni, l’importante è credere in ciò che si è e si vuole diventare, senza lasciarsi ancora e ancora scoraggiare dal giudizio altrui.

Un libro che aiuta e insegna a seguire la nostra strada, anche se a qualcuno può non piacere.

Giovanni

Condividi:

Lascia un commento