La signora Van Gogh di Caroline Cauchi

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 10 Maggio 2024

La signora Van Gogh di Caroline Cauchi è un libro edito quest’anno da Piemme. Ha 516 pagine, nei formati cartaceo oppure ebook.

La signora Van Gogh: la recensione

la signora van gogh pdf copertina


Come hanno fatto i dipinti di Vincent Van Gogh a regalargli quella fama che non ebbe mai in vita? La risposta è in questo libro “La signora Van Gogh” di Caroline Cauchi che narra una storia vera, incredibile e dimenticata da troppo tempo. La storia della cognata di Vincent Van Gogh, colei che spese la sua vita per far conoscere ed apprezzare in tutto il mondo l’opera di suo cognato. Lei era Johanna Bonger, nata ad Amsterdam e pittrice a sua volta. Nel libro dopo uno scandalo che la vede protagonista con un uomo che non aveva nessuna intenzione di sposarla, decide di raggiungere il fratello a Parigi e sarà in questa città che conoscerà i fratelli Van Gogh.

Theo e Vincent avevano un rapporto strettissimo: il primo era mercante d’arte, il secondo sperava di diventare un pittore famoso. Tra loro, nella realtà, anche quando vissero separati, ci fu sempre una fitta corrispondenza, a testimonianza dell’affetto che i due provavano l’uno per l’altro, ma anche dell’aiuto che Theo profuse sempre per Vincent nei suoi momenti di difficoltà. Johanna conosce i fratelli e sposa Theo, diventando di fatto parte di un trio.

Ne La signora Van Gogh Caroline Cauchi ripercorre il rapporto tra Johanna e Theo, ma anche tra lei e Vincent, lei che, da pittrice, lo vide dipingere come nessuno aveva mai fatto prima e ne intuì il grande potenziale. Dopo la morte dei due fratelli, Johanna, nella realtà, dedicò la sua vita a far conoscere al mondo intero i capolavori di Vincent ed è grazie a lei che Van Gogh, dopo la sua morte, è stato riconosciuto come il genio dell’arte qual era. Johanna pubblicò anche la corrispondenza tra i fratelli, testimonianza, come detto, del forte legame che li legava.

La signora Van Gogh di Caroline Cauchi ci fa conoscere questa donna, ingiustamente dimenticata dalla storia, la sua vita prima e dopo aver conosciuto Theo e Vincent e il suo lavoro per far conoscere il lavoro del cognato che, in vita, non venne mai capito dai suoi contemporanei. Una donna intraprendente grazie alla quale oggi conosciamo i dipinti di Van Gogh.

Giovanni

Condividi:

Lascia un commento