I quaderni botanici di Madame Lucie

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 10 Maggio 2024

I quaderni botanici di Madame Lucie di Mélissa Da Costa è un libro del 2022 pubblicato da Rizzoli. Ha 304 pagine, nei formati cartaceo oppure ebook.

I quaderni botanici: la recensione

i quaderni botanici pdf copertina


Amande è una ragazza che in una notte ha perso tutto: l’uomo che amava e la bambina che aspettava da lui. A pezzi per ciò che le è capitato, ricordando il desiderio del marito di lasciare la città e trasferirsi in campagna, fa una scelta e parte.

In I quaderni botanici di Madame Lucie di Mélissa Da Costa Amande arriva nelle campagne francesi dove prende in affitto una casa del 1940, disabitata da quando la precedente proprietaria è morta. Ora se ne occupa la figlia, che affitta la casa anche se l’agenzia che se ne doveva occupare ci ha messo anni per riuscirci. La casa infatti non è in condizioni ottimali, c’è odore di chiuso, umidità, poca luce, diversi lavori che andrebbero fatti. Ma per Amande è l’ideale, lei che vuole solo ritirarsi dal mondo, così prende subito la casa.

Il suo desiderio è lasciare fuori l’estate, quell’estate che non è ancora finita ma che poche settimane prima le ha portato via ogni cosa, lasciandola svuotata. Così, si isola, non apre le imposte, cerca di tirare avanti con le scatolette di cibo che si è portata per non dover avere contatti con altre persone. Fino a quando scopre qualcosa di strano, un calendario con annotazioni della donna che in quella casa ci abitava, Madame Lucie.
Al contrario di Amande, che è una ragazza di città e non sa nulla di orti o giardini, Madame Lucie sapeva tutto e tutto annotava.

I quaderni botanici di Madame Lucie di Mélissa Da Costa racconta la scoperta del calendario e di altri appunti di Madame Lucie, dove la donna segnava i lavori da fare nell’orto, i fiori da spostare, cosa coltivare, cosa mettere sotto un misterioso albero di un altrettanto misterioso Paul. Mentre legge, Amande senza accorgersene inizia a poco a poco ad appassionarsi e decide di provare a mettere mano all’orto e alle piante che sono stati di Madame Lucie. Naturalmente non sarà facile, per lei che non sa nulla, che essendo “una di città” non ha mai avuto un rapporto con la terra, le sementi e quant’altro. Però Amande ci prova e in questo modo riesce a uscire dal suo torpore e a provare a vivere di nuovo, nonostante il dolore.

I quaderni botanici di Madame Lucie di Mélissa Da Costa è un bel libro che parla di rinascita, di speranza, ottenute grazie all’aiuto della natura.


Ricevi libri gratis e sconti esclusivi in email
Abbiamo rilevato qualche problema
Complimenti e buona lettura!
Giovanni

Condividi:

Lascia un commento

Vuoi scaricare libri gratis?

X