Essere bonsai di Mark Akins

Condividi:

Articolo aggiornato giorno 10 Maggio 2024

Essere bonsai di Mark Akins è un libro uscito a marzo per Giunti Editore. Ha 160 pagine, disponibile nei formati cartaceo oppure ebook.

Essere Bonsai: la recensione

essere bonsai pdf copertina


Essere bonsai di Mark Akins racconta da un lato l’antichissima arte di creare e far crescere i bonsai, dall’altra i benefici che questo passatempo può regalare a chi lo pratica. Dopo un inizio un po’ faticoso l’autore ha capito come creare i piccoli alberi che secondo le fonti potrebbero essere stati creati già 2000 anni fa.

In questo testo si trovano quindi indicazioni su come conoscere e far crescere una piccola pianta di bonsai sia come trarre giovamento da questo. I bonsai sono piante che non conoscono i ritmi troppo frenetici della società di oggi, crescono lentamente, senza fretta, di conseguenza anche chi li coltiva svilupperà una certa pazienza.

L’importante, come si legge nel libro è “pensare solo alla pianta”, che vuole dire diverse cose. Oltre che al suo significato più ovvio, ovvero curare il bonsai, significa anche non farsi distrarre da nient’altro, da ansie, preoccupazioni, né dimenticarsi di prendersi cura di sé.

In Essere bonsai l’autore Mark Akins fa comprendere anche come la cura dei bonsai sia un modo per affrontare la vita, anche nei suoi momenti più brutti, appunto dedicandosi esclusivamente a quest’antica arte, che permette di avere uno spazio per sé e per la pianta, ma per niente altro, cercando una solitudine che permette di ritrovare se stessi con benefici di vario genere, sia fisici sia mentali. Insomma coltivare i bonsai è sì un’arte, ma anche l’occasione per stare meglio.

Il libro “Essere bonsai” di Mark Akins è articolato in più parti, con consigli sia per la coltivazione dei bonsai sia per coltivare sé stessi, da come scegliere un bonsai al lasciar cadere le foglie cioè a lasciare andare i beni materiali, passando per le radici che sono i nostri principi e via via con analogie tra i bonsai e l’essere umano, fino a conoscere il valore dell’età.

Il libro si rivolge sia a chi non ha mai “creato” un bonsai sia agli esperti, con consigli dell’autore che oggi ha un vivaio e che ha iniziato a conoscere il magico mondo dei bonsai grazie alla nonna. In generale, l’arte di far crescere i bonsai fa in modo che le persone che praticano quest’arte acquisiscano ritmi più lenti, quindi con benefici anche nella vita troppo veloce cui la società ci ha abituato ma, al contempo, fa sì che ogni curatore di bonsai diventi consapevole di ogni singola scelta fatta per far crescere il suo piccolo albero e, parallelamente, di ogni scelta fatta per migliorare la propria vita.

Giovanni

Condividi:

Lascia un commento